BLOG

Hello, I love Me.

Un ronzio nella testa.
Per ore, giorni, settimane. 
Svegliarsi giorno dopo giorno con il ronzio sempre più forte.
Finché una mattina davanti ad un litro di caffè nero nero nero, capisci: è un progetto.
Un nuovo progetto quello che ti ronza nella testa.

Euforia|Gioia|Voglia di fare|Niente mi può fermare

Solitamente questo accade nei primi giorni, poi capisci che ci sono tante cose che ti potrebbero fermare, non inizio ad elencarle perché sono infinite.
Anzi, no, lo faccio e lascio il resto all’immaginazione: niente fondi, crisi economica, precarietà, scarso futuro assicurato, troppo tempo, non sei Pindaro e ociù che fine ha fatto lui, sei troppo giovane, non hai esperienza…

Depressione|Noia|Zero Voglia di Fare|Crollo dell’autostima

Se fosse tutto semplice, ci si svegliasse sempre con il sorriso…beh io non avrei inventato ‘Giui’.
Sorridere quando va tutto bene è doveroso.
Sorridere quando non va tutto bene è coraggioso e doveroso.

L’insicurezza che la realtà può gettarti addosso quotidianamente è deleteria.
In questi casi, bisognerebbe fermarsi, respirare, espirare, i[n]spirar[si] e ricordarsi quanto sia necessario, prima di cominciare un progetto, ripetersi che ci si vuole bene.




Perché, se ti vuoi bene, non c’è insicurezza che ti può fermare, ma al massimo ti può solo migliorare.

Bon Courage G.
Standard
Art, BLOG

Occhi stanchi, gambe pesanti, sorrisi contenti.

Due giorni frenetici quando di frenesia non ne avresti assolutamente bisogno.
Correre di qua, parcheggia di là, ricorri di quà, cavalli sotto il braccio trasportati per km, riricorrì di là, quà, là, là, quà. 

Ma ora tre cavalli SalvaSogni abitano tre vetrine di posti speciali del centro di Piacenza.

Nonostante gli occhi stanchi e le gambe pesanti stasera sfoggio un sorriso contento. Sono stati due giorni faticosi, ma pieni di parole, scambi di pensieri, nuove conoscenze, approfondimenti, opinioni.
Per questo stasera sorrido, e mi rendo conto di quanto sia stata “azzeccata” l’idea di esporre da Fatina in Cucina, BookBank, Libreria Matilda.
Tutte e tre queste realtà sono sogni di bimbe cresciute che da potenza si sono trasformate in atto.
Ammiro molto tutte queste tre donne e la determinazione e la costanza che hanno avuto nel portare a termine i loro sogni.
Sono persone così che danno senso al cavallo SalvaSogni, perché lui può custodire il vostro sogno segreto, ma siete voi, siamo noi, a doverci far carico della sua realizzazione.
Non c’è crisi economica, limiti fisici o mal di pancia che tenga. 
Come mi ha detto una grande imprenditrice in questi giorni, fai uno schema, metti per punti e, un passo alla volta, realizza.















Piccoli passi per un cavallo di pezza, grandi passi per il sogno di Giui.
Standard
BLOG

Sogno o son desta?

‘Misero! o sogno, o son desto?’

Svegliarsi di soprassalto, nel cuore della notte, con un cavallo di pezza che ti nitrisce tutto ciò nelle orecchie.
Ma cosa c’entra Cartesio, o cavallo, che son le tre del mattino, sono 10 giorni che dormo poco e nulla e se mi sveglio nel cuore della notte neanche la tisana rilassante mi fa riaddormentare, per di più che  Cartesio non mi è mai stato tanto simpatico e mi fa venire la tachicardia.

‘Chiuso è il varco all’uscita!

Io dunque, o stelle! solo in questo rinchiuso
Abitato dall’ombre!
Luogo tacito e mesto’


Ecco, ci mancava solo lui. Poi vorrei dire io ma Mozart non c’aveva una sua vita sociale invece di mettersi a musicare Cartesio? E poi te, forse, ti devo cambiar tipo di fieno, o tipo di sogni se mi svegli alle tre del mattino sentendoti un filosofo/compositore.

Si lo so ma se ti parlavo alla Shakespeare mica ti svegliavi te, al massimo continuavi a sognare, come ti piace fare nelle notti di mezz’estate.
Ma cavallo a te chi ti ha mandato a scuola? Dai retta a me, era meglio se andavi a lavorare, almeno adesso c’avevi i risparmi in banca e non eri sempre squattrinato.
A scuola c’era una cavallina niente male, c’andavo per quello, ma a proposito, è questo il motivo per cui ti ho svegliato: io mi annoio, sono solo, mi tieni chiuso in una stanza! 
Se andiamo avanti così questi sogni fanno la muffa!
E va bene ho capito, dai, accendi la luce, mi metto a cucire.

Il cavallo torna, questa volta non sarà solo.

Stiamo lavorando per voi, per costruirvi un esercito di piccoli cavalli SalvaSogni, che nelle ultime due settimane di Ottobre si invaderanno le vetrine di Bookbank libreria d’altri tempi, Libreria Matilda, La Fatina in Cucina. Realtà commerciali e poetiche, [si, è possibile unire i due aggettivi, visitare per credere!]
Per saperne di più leggete l’articolo [di cui aggiungo l’immagine] su ZTL.
cos’è ZTL? un free press curioso e intelligente, perché l’informazione gratuita è ancora più buona!




Grazie a Paola Pedrini, Bookbank Libreria d’altri tempi, Libreria Matilda, La Fatina in Cucina e Simone Berna, Luigi Torreggiani, per le foto dell’articolo.

Standard